Ritiri online – Regole

budda e discepoli

Quando più persone si riuniscono in un solo posto per dar vita ad un’esperienza come quella di un intensivo di Vipassana, è necessario si stabiliscano alcune semplici regole interne, tali da permettere ai praticanti di svolgere il loro lavoro in armonia e nel modo migliore possibile.

Queste regole, in assenza delle quali la meditazione Vipassana diventa difficilmente praticabile, nascono dall’esperienza accumulata da moltissimi insegnanti in molte parti del mondo, in epoche diverse, a contatto con un numero  incalcolabile di studenti.

Nel caso le regole non fossero mantenute da qualche partecipante, l’insegnante provvederà a richiamarlo ed eventualmente ad allontanarlo.

  • Per gli orari valgono quelli di un ritiro residenziale
  • Lo studente non dovrebbe abbandonare il ritiro prima del suo termine, perché nel ritiro si attivano processi di profonda e delicata trasformazione che non dovrebbero essere interrotti.
    Se ci sono delle emergenze, parlarne con l’insegnante.
  • Seguire il programma e le indicazioni dell’insegnante e affidarsi al Dhamma e al Sanga, senza pensare di farsi la propria routine.
  • Durante il corso, NON praticare altre tecniche meditative (leggimi)
  • Possibilmente rimanere in casa
  • Il Nobile Silenzio: leggimi
    Le coppie NON devono distrarsi riducendo al minimo il parlare fra loro e solo per lo stretto necessario.
  • Durante il periodo del ritiro la continuità è un fattore fondamentale di successo.
  • La posizione nella meditazione: la pratica in genere è svolta in posizione seduta, normalmente a terra su dei cuscini.
    Nel caso fossero presenti problemi fisici che rendono difficile questa posizione, si utilizzi una sedia.
    Evitare la posizione sdraiata.
  • Il Cibo: prepararsi in anticipo del cibo (usando anche il congelatore)
    Il cibo sia vegetariano e vario.
    Fare una buona colazione, un buon pasto e a merenda una bevanda calda e eventualmente qualche frutto come concessione compassionevole.
    Niente cena.

Nota bene:
durante le sessioni online la telecamera dei partecipanti deve rimanere sempre accesa in modo che i partecipanti possano vedersi e incoraggiarsi a vicenda nel “permanere” e siano come in presenza (almeno con la vista) durante i check. Questa richiesta è un prerequisito irrinunciabile.